Vai direttamente ai contenuti

Home > Notizie ed Eventi > La guida responsabile si impara a scuola: tappa a Lucca per il Sara Safe (...)

La guida responsabile si impara a scuola: tappa a Lucca per il Sara Safe Factor

16.04.2015

Un progetto di sensibilizzazione che fino ad oggi ha interessato oltre 60.000 studenti e che, per il suo elevato valore sociale, ha ottenuto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica.

 

Obiettivo del Sara Safe Factor è formare una nuova generazione di guidatori responsabili. Un obiettivo ambizioso. Basti pensare che, nel 2013, nella sola provincia di Lucca, si sono verificati ben 1.988 incidenti che hanno causato 2.612 feriti e 22 morti (di cui 5 in età tra i 18 e i 29 anni). Cause principali il mancato rispetto dei segnali stradali, la guida distratta e l’eccesso di velocità (dati fonte ACI-ISTAT 2014).
Lunedi 20 aprile alle ore 10 presso il Cinema Centrale di Lucca, circa 270 studenti dell’ ISI M. Civitali, dell’ITI E. Fermi e del Liceo Scientifico Vallisneri di Lucca, dell’Istituto Agrario Anzilotti di Pescia e dell’ ISI Garfagnana di Castelnuovo Garfagnana incontreranno la pilota Valentina Albanese, che li intratterrà illustrando le regole base della guida sicura: dalla corretta posizione di guida a come si impugna il volante, a come si esegue una frenata di emergenza o si controlla una curva malriuscita. Interverranno all’incontro il Dott. Roberto Monciatti, Presidente Automobile Club Lucca, il Dott. Calogero La Porta, Comandante Polizia Stradale della provincia di Lucca. A seguire interverrà l’Ing. Roberto Piccione che illustrerà il concorso sulla sicurezza stradale organizzato dai Lions Club Lucca in collaborazione con l’AC Lucca e che coinvolge gli studenti presenti all’incontro del 20 aprile.
Per l’11° anno consecutivo, dunque, il Sara Safe Factor "mette in pista" i ragazzi per educarli alla sicurezza, con le testimonianze e i preziosi consigli di piloti sportivi come Valentina Albanese, Max Mugelli,e di Andrea Montermini. Il programma di sensibilizzazione presso le scuole è un tassello fondamentale delle attività portate avanti dall’Automobile Club Lucca a sostegno della sicurezza ed educazione stradale verso i giovani.
Guida distratta, eccesso di velocità e mancato rispetto della distanza di sicurezza sono all’origine di quasi la metà degli incidenti, che purtroppo in Europa sono ancora la prima causa di morte per i giovani tra i 20 e i 24 anni. Da alcuni anni si rileva una tendenza incoraggiante: il numero degli incidenti con lesioni a persona nel 2013 è in costante calo (-3,5%), così come quello dei morti (-9,8%) e dei feriti (-3.5%). Tra il 2001 e il 2013 gli incidenti con lesioni a persona sono diminuiti del 31,1% e le vittime della strada del 52,3% (i decessi sono passati da 7.096 a 3.385) benché il tasso di mortalità resti ancora più alto della media europea. 
Il progetto Sara Safe Factor si inserisce nel piano di azione dell’Automobile Club d’Italia a sostegno della campagna ONU che, per il decennio 2010- 2020, si pone l’obiettivo di un ulteriore dimezzamento delle vittime della strada. "Gli incidenti stradali sono la prima causa di morte e di invalidità permanente per i giovani - dichiara Marco Brachini, Direttore Marketing di Sara Assicurazioni - Noi pensiamo che la sicurezza stradale possa migliorare solo grazie a una maggiore consapevolezza di chi è alla guida: per questo motivo dal 2005 portiamo avanti questa iniziativa, che ha visto oltre 60.000 giovani coinvolti fino a oggi. Le edizioni degli ultimi anni sono state particolarmente significative anche grazie alla pagina Facebook dedicata al progetto, che vede quasi 20.000 ragazzi iscritti. Crediamo che questo sia il modo migliore per formare conducenti consapevoli e raggiungere un obiettivo che riguarda tutta la comunità degli utenti della strada." 

Per info :http://www.sara.it/sito/chi-siamo/iniziative/sara-safe-factor.html

Per informazioni alla stampa: ufficio.stampa@sara.it